La Brewers Association lancia un nuovo sigillo per identificare i birrifici indipendenti

Ieri, in data 27 giugno, la Brewers Association ha pubblicato un comunicato sul proprio sito in cui lancia ufficialmente un marchio, un sigillo, che sarà disponibile per tutti i birrifici craft degli Stati Uniti che vorranno (con tale sigillo) dichiarare ai consumatori la propria indipendenza rispetto ad altre aziende dell’industria dell’alcol che non siano esse stesse birrifici artigianali.

Come si legge dal comunicato, “Nel tentativo di educare gli amanti della birra su quali birre vengono prodotte in modo indipendente, la Brewers Association… ha lanciato un nuovo sigillo per i birrifici artigianali indipendenti.”

Proseguendo nel comunicato si legge come l’aspetto dell’indipendenza dei birrifici sia sempre più importante per gli appassionati ed i consumatori in genere negli Stati Uniti, come emerso da un recente studio commissionato da Brewbound e condotto dall’azienda Nielsen, il quale rivela che l’aspetto dell’indipendenza è un fattore molto importante per l’81% delle persone intervistate. Questo è vero soprattutto per i più giovani, per la fascia di consumatori definiti millennials, i quali si aspettano trasparenza quando si parla di cibo e bevande.

Bob Pease, CEO della Brewers Association ha dichiarato che le recenti acquisizioni delle grandi multinazionali stanno creando non poca confusione tra i consumatori e che c’è bisogno di tutelare il diritto alla trasparenza circa le informazioni riguardanti i birrifici, tema caldo per i consumatori americani. Con questo sigillo la volontà è proprio quella di fare chiarezza e di permettere ai consumatori di distinguere tra birrifici indipendenti e birrifici che indipendenti non lo sono mai stati o non lo sono più.

È interessante notare come, a questo punto della “storia della birra artigianale” si sia definitivamente spostata l’attenzione sull’indipendenza rispetto all’artigianalità, elemento che passa attualmente in secondo piano e diventa anche più intangibile rispetto all’indipendenza o meno di un birrificio rispetto ad un’altra industria del settore del beverage.

Sarà la scelta giusta? Troppo presto per dirlo.
Ciò che è certo è che le strategie e le prime mosse del mondo artigianale, come sempre, provengono dagli Stati Uniti. La seguiranno anche altri Paesi?

About the Author

Simone A.G.
Appassionato della birra artigianale in tutti i suoi aspetti. Creatore del network di informazione Alta Gradazione (comprendente Alta Gradazione Torrese). Appassionato di marketing e laureando in Economia Aziendale e Management Le mie birre preferite? Quelle anglosassoni, ma sicuramente dopo le birre acide in tutte le loro sfaccettature.

Be the first to comment on "La Brewers Association lancia un nuovo sigillo per identificare i birrifici indipendenti"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*