Tante nuove birre presentate al Beer Attraction

E’ usuale per i birrifici aspettare il grande evento birrario per lanciare una nuova birra o per rilasciare qualche limited edition appositamente per attirare le persone.
Qualunque sia il motivo fa sempre piacere poter provare nuove birre ad una fiera e questa volta al Beer Attraction di Rimini ci sarà un gran bel da fare perchè sono tante le novità.

BIRRIFICIO LAMBRATE
Partiamo dal Birrificio Lambrate di Milano che da qualche giorno ha ufficializzato una nuova collaboration beer con gli austriaci di Bevog che tanto abbiamo imparato a conoscere qui in Italia.
La birra si chiama Passion Beer ed è una Double IPA, con mango, passion fruit, lime e pompelmo.

8,0% vol
Malto: 100% Pils
Luppolo: Styrian Goldings, Mosaic, Amarillo, Styrian Wolf, Styrian 102/44
Frutta: mango (2,0%), maracujá (1,0%), pompelmo (0,5%), lime (0,4%)
IBU 45

Il colore è giallo carico con riflessi ambrati, si presenta con una bella schiuma bianca e compatta. Al naso spiccano l’erbaceo del luppolo accompagnato da note agrumate che ricordano mango, pompelmo e zenzero. In bocca il sapore è fresco ed acidulo, equilibrato da un dolce esotico leggermente resinoso con finale floreale e sentori di cocco. Il tenore alcolico viene attenuato da queste caratteristiche. Il corpo risulta medio con un buon sapore agrumato che esalta una decisa luppolatura caratteristica dello stile.
16708699_1222919994465985_7365007041755125505_n

BRUTON
Anche il birrificio toscano presenta una collaboration beer, questa volta però ci spostiamo in terra tedesca. Infatti, dalla collaborazione con i tedeschi di Elch Brau nasce Martellouna Pale Lager da 5,5%, realizzata con malti pale, luppoli americani e Tettnanger in dry hopping e un lievito a bassa fermentazione gentilmente offerto dai nostri “partner” tedeschi.
E se vi state chiedendo il motivo di  questo nome, dal birrifici assicurano che “non è niente di veramente troppo “politicizzato”, ma semplicemente un gioco di parole che sfrutta la traduzione italiana di elch, che significa alce, appunto”
IMG_4145

BIRRA AMIATA
Rimanendo in Toscana, dal Birrificio Amiata ci sarà la celebrazione dei 5 anni dalla nascita della Polska, la prima birra italiana ad ispirarsi allo stile polacco delle Grodzinskie. Per festeggiare questo anniversario è stata creata una versione potenziata della Polska, una Imperial Polska che sarà in vendita la confezione celebrativa, numerata e limitata. Dal birrificio dicono che è stato solo alzato il grado alcoolico ad 8,2 %vol, ma resta una birra con il 100% di frumento, di cui il 60% è frumento affumicato su legno di quercia.
16807142_1481319875226157_6500743363348126778_n

BREWFIST
C’era da aspettarselo che l’ondata di New England Ipa avrebbe lambito anche l’Italia e a Rimini presenterà la sua maggiore manifestazione.
Uno dei birrifici a presentare una birra in questo stile è Brewfist che lancia oggi la Agents Mosaic Galaxy, che sarà la prima del filone delle New England Ipa Hop Identity (presupponiamo ce ne saranno varie versioni con l’utilizzo di diversi luppoli). Si tratta di una birra da 6,8% alc. color ambra impenetrabile caratterizzata da un’evidente velatura apportata dall’utilizzo di cereali non maltati. I luppoli utilizzati sono Mosaic di origine americana e il Galaxy di provenienza australiana. Al naso un’esplosione di profumi tropicali con mango, ananas e maracuja in prevalenza, in bocca decisi aromi fruttati accompagnano un amaro persistente.
16508354_1214567571945391_8996248720616965324_n

BIRRA DELL’EREMO
Birra dell’Eremo dal canto suo invece porterà a Rimini non una birra, ma un nuovo progetto legato alla ricerca dei lieviti, annunciato appena qualche giorno fa, portato avanti negli ultimi 4 anni in collaborazione con la Dott.ssa Laura Canonico dell’Università Politecnica delle Marche (AN), dipartimento DiSVA. E’ un progetto molto su cui ci sarebbe da soffermarsi e di cui vi parleremo.
Le birre presentate sono 3:
To₂
Birra dorata, al naso emergono note pepate ce leggere sensazioni fruttate e di crosta di pane. In bocca colpiscono le note speziate date dal lievito e l’effervescenza ricca ma delicata al palato. Birra dal deciso carattere, regala un’incredibile freschezza.
Ko₂
Birra dal colore oro con schiuma bianca fine e persistente. L’aroma è un insieme di delicate note floreali e fruttate. In bocca regala un’elegante acidità con sensazioni sapide che invogliano al sorso successivo. Birra dal grande carattere.
We₂
Birra dorata con schiuma bianca fine e persistente. Al naso evoca note di crosta di pane, frutta matura di pera e banana. In bocca il lievito regala note speziate con una entrata piena che poi muta in una elegante secchezza finale.
16711902_1122669867856575_6173379061313996716_n

BIRRIFICIO DEL FORTE
Ancora un birrificio toscano sugli scudi in merito a novità presentate.
Il Birrificio del Forte presenta oggi a Rimini la neonata Colle Sud, una Session Ipa da 5% vol. alc. prodotta con luppoli che danno note agrumate e con l’aggiunta in speziatura di pepe di Timut.
La birra, insieme alla Saison del Villaggio (che potremo provare soltanto ad inizio estate) va a completare la gamma de Le Celebrative, le stagionali che Birrificio del Forte produce in determinati periodi dell’anno ed in quantità limitata
16730485_1500032873374650_7537715369114211800_n

BIRRIFICIO ALMOND’22
Dall’Abruzzo Almond ci regala una nuova birra per omaggiare questa Terra, purtroppo tanto vessata e martoriata negli ultimi anni.
Verrà presentata oggi a Rimini la Crazydollydefinita come AWA (Abruzzo White Ale), ma che in realtà dovrebbe essere in stile White APA (dal birrificio ci dicono la prima in Italia della tipologia).
Per la Whitedolly sono stati utilizzati cereali non maltati abruzzesi  per il 25% sul grist: il 12,5% di Grano Senatore Cappelli Bio e l’altro 12,5% di FARRO BIO
IBU: Circa 40
Alcool : 5,6%
Aspetto: mediamente velato
Luppoli: Perle e Simcoe
16708731_1592057670821821_1484644322591676297_n

BIRRIFICIO PONTINO
Come vi avevo detto in precedenza, è l’anno delle New England IPA.
Anche il birrificio laziale infatti, che si presenta con due novità al Beer Attraction, avrà la sua birra in stile New England IPA e si tratta della Runner Ale versione anniversario. Una Runner Ale Anniversary che per alcuni aspetti è tornata alle origini grazie ai malti della Crisp Malting, master maltsters dal 1870. Mutuando le tecniche delle New England IPA, è stato effettuato un dryhopping in fermentazione attiva per far esplodere i sentori fruttati del luppolo. La classica luppolatura, effettuata durante la maturazione è stata rafforzata dalla compressione per accentuare l’estrazione degli olii aromatici. Il risultato è una Runner leggermente più torbida rispetto al solito. Una bomba di agrume e melone.
16806888_1610614018965153_3492480330767185861_n

La seconda novità in casa Pontino è la Barbanera, definata come una “Tropical Stout”
BarbaNera è una tropical stout nel pieno rispetto dello stile. Con una buona dose di malto di frumento, si presenta soffice alle labbra, rotonda al palato e secca come il diavolo. Nel calderone anche zucchero di canna biologico importato direttamente dai tropici e in particolare da Cuba, con marchio ‘Fair Trade’. Oltre ad alzare i livelli alcolici fino ai sette gradi, lo zucchero di canna dona a questa birra nera e dalla schiuma soffice, compatta e persistente, sentori di spezie e una leggerissima nota di affumicatura. I profumi del malto vengono accompagnati da una extra luppolatura di equinox per richiamare quelle note tropicali che ci porteranno nella Cuba piratesca del XVIII secolo.
Medaglione-Barbanera

BIRRIFICIO LA BUTTIGA
Diverse novità dal birrificio La Buttiga, soprattutto in ambito Sour.
Infatti a Rimini verrà presenta la prima birra della serie Sour, oltre che la nuova Tripel Furies.
16711978_10154412794226801_5232811664895962809_n
Dancing Apricot
La base di questa birra è la Polka, la Blonde Ale del birrificio, che è stata affinata per 8 mesi nelle stesse botti che avevano ospitato un’altra Sour del birrificio, ovvero la Hamlet Pomegranade Sour 2015, con l’aggunta del 20% di albicocche amabile Veccchioni
16712038_10154412794461801_6176332654003778122_n

BIRRIFICIO LARIANO
Il birrificio condotto da Emanuele Longo, fresco secondo posto a Birraio dell’Anno 2016, porta a Rimini una novità molto “fresca”, la Ciakulli. Quello che per ora sappiamo è che è una birra dal colore dorato, ad alta fermentazione da 5,5% alc., con luppoli americani e caratterizzata dall’utilizzo di succo di mandarino.
Note tropicali e di pompelmo dei luppoli che si fondono con quelle agrumate date dal succo di mandarino in un’esplosione di freschezza.
CIAKUI LARIANO

PICCOLO BIRRIFICIO CLANDESTINO
Ancora un altro birrificio toscano, il PBC di Livorno, che presenterà quest’oggi a Rimini la Iwasa, una “Hippie Saison”, prodotto con l’aggiunta di erica, gelsomino e Ibisco. Una vera e propria “figlia dei fiori”.
16387989_1868146966730241_7591144202703269619_n

BIRRA PERUGIA
Annunciata ieri la presenza a Rimini della neonata Mario tra 20 anniuna Imperial Ipa da 8% alc.
16807715_1322620187803323_7989162289056381936_n

BIRRA TOCCALMATTO
Fa da mattatore Bruno Carilli che presenterà a Rimini ben 4 novità: – Freak Out (una Juicy IPA) , Cherry Lips, Rosebud e Birra dell’Ussero
16729198_10212044962264386_3244511092933735727_n

Eventuali aggiornamenti o aggiunte alle attuali descrizioni verranno poi di volta in volta inseriti nelle prossime ore.

BIRRIFICIO CANEDIGUERRA
Annunciata questa mattina anche una New England Ipa di Canediguerra in collaborazione con il birrificio serbo Kabinet Brewery ed è la Nova Engleska Ipa.
L’abbondante utilizzo di avena e frumento conferiscono alla Nova Engleska IPA una caratteristica opalescenza ed un corpo vellutato che enfatizza l’aroma fruttato dei luppoli.

Ringrazio per le segnalazioni provenienti dal gruppo Hoperation Good Beer

*Le descrizioni delle birre sono state fornite dagli stessi birrifici

About the Author

Simone A.G.
Appassionato della birra artigianale in tutti i suoi aspetti. Creatore del network di informazione Alta Gradazione (comprendente Alta Gradazione Torrese). Appassionato di marketing e laureando in Economia Aziendale e Management Le mie birre preferite? Quelle anglosassoni, ma sicuramente dopo le birre acide in tutte le loro sfaccettature.

Be the first to comment on "Tante nuove birre presentate al Beer Attraction"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*